Riscaldatore

Approfondiamo l'argomento su tutta la tecnica necessaria per un acquario marino di alto livello
gandalf
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 2014
Iscritto il: 26/01/2020, 17:21
Località: Subito sotto Rimini

Riscaldatore

Messaggio da gandalf » 22/02/2020, 14:30

Quale compro? Sono tutti uguali, grosso modo (parlando di brand rinomati) o c'è una differenza tangibile?

Leggevo di 1watt per litro, è corretto?
Avrei visto il Eheim Jager TermoControl-e 300w, è un buon prodotto e adeguato a circa 400 litri?

Avatar utente
Davide_m
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 2468
Iscritto il: 10/01/2015, 12:33

Re: Riscaldatore

Messaggio da Davide_m » 22/02/2020, 15:19

Ciao,
non saprei i brand rinomati a cui ti riferisci, ma salvo ad inserire un controller elettronico, la principale differenza sta tra bimetallico o a microchip (pochi questi), la maggior parte sono a giunzione bimetallica +o- 1°C da set-point (se va bene la taratura, al massimo puoi arrivare a +o- 2°C). con microchip sei a circa +o- 0,5°C
oltre al litraggio è importante il delta T° con l'ambiente in cui è posta la vasca...
Davide

Miei Articoli sul Magazine Danireef
Se vuoi chiedermi qualcosa a riguardo c'é l'apposita sezione

gandalf
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 2014
Iscritto il: 26/01/2020, 17:21
Località: Subito sotto Rimini

Re: Riscaldatore

Messaggio da gandalf » 22/02/2020, 15:30

Quindi direi a microchip, presumo gli elettronici come quello indicato, che infatti dovrebbe avere un errore di mezzo grado.

In casa in inverno ho circa 20-21 gradi di giorno e 18 di notte (anche 19 quando la morosa non se ne accorge)

Avatar utente
Davide_m
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 2468
Iscritto il: 10/01/2015, 12:33

Re: Riscaldatore

Messaggio da Davide_m » 22/02/2020, 15:50

Bhe, come sai io non faccio mai marchi e modelli.
mettere un microchip in un riscaldatore a provetta di vetro, non è un gran che di tecnologia, il chip può fare molto altro e tecnopolimeri ne esistono che non si infrangono -come il vetro- per banali errori di attenzione...
Davide

Miei Articoli sul Magazine Danireef
Se vuoi chiedermi qualcosa a riguardo c'é l'apposita sezione

gandalf
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 2014
Iscritto il: 26/01/2020, 17:21
Località: Subito sotto Rimini

Re: Riscaldatore

Messaggio da gandalf » 22/02/2020, 16:14

Quindi meglio cercare qualcosa che non sia vetro?

Avatar utente
Danireef
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 17764
Iscritto il: 13/07/2011, 9:12
Località: Rimini
Contatta:

Re: Riscaldatore

Messaggio da Danireef » 23/02/2020, 13:02

Il titanio sono il top. Io infatti li uso in vetro. Le marche più o meno sono tutte uguali. In genere 1 watt per litro è adeguato. Se vai oltre hai la certezza che anche con temperature basse la vasca non si raffredda.

Occhio che se vai in vacanza a sciare non il riscaldamento lascialo a 18 gradi, altrimenti ti ci vuole un mutuo per l'energia elettrica del riscaldatore

gandalf
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 2014
Iscritto il: 26/01/2020, 17:21
Località: Subito sotto Rimini

Re: Riscaldatore

Messaggio da gandalf » 23/02/2020, 13:12

Danireef ha scritto:
23/02/2020, 13:02
Il titanio sono il top. Io infatti li uso in vetro. Le marche più o meno sono tutte uguali. In genere 1 watt per litro è adeguato. Se vai oltre hai la certezza che anche con temperature basse la vasca non si raffredda.
Quindi il prodotto che ho indicato, magari da 400W così sto tranquillo ed ho margine di sicurezza, può andare bene ?
Occhio che se vai in vacanza a sciare non il riscaldamento lascialo a 18 gradi, altrimenti ti ci vuole un mutuo per l'energia elettrica del riscaldatore
Non spengo mai i riscaldamenti, al massimo li abbasso a 17, quindi un grado in meno del normale notturno.
Ho fatto svariati test nel corso degli anni , la caldaia sempre accesa consuma MOLTO meno che accendi/spegni come fanno in molti (ad esempio io quando esco di casa la mattina non abbasso il riscaldamento, resta a 20.5 anche a casa vuota)

Avatar utente
Danireef
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 17764
Iscritto il: 13/07/2011, 9:12
Località: Rimini
Contatta:

Re: Riscaldatore

Messaggio da Danireef » 23/02/2020, 13:14

Si ma ogni grado che togli all'ambiente devi metterlo come luce elettrica per scaldare l'acquario, e quello costa molto più del gas per scaldare l'acquario.
Ho fatto svariati test nel corso degli anni , la caldaia sempre accesa consuma MOLTO meno che accendi/spegni come fanno in molti (ad esempio io quando esco di casa la mattina non abbasso il riscaldamento, resta a 20.5 anche a casa vuota)
L'accendi spegni se frequente è deleterio se fatto bene invece ti permette di risparmiare un sacco di soldi... vedi Tado ;)

gandalf
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 2014
Iscritto il: 26/01/2020, 17:21
Località: Subito sotto Rimini

Re: Riscaldatore

Messaggio da gandalf » 23/02/2020, 13:36

Danireef ha scritto:
23/02/2020, 13:14

L'accendi spegni se frequente è deleterio se fatto bene invece ti permette di risparmiare un sacco di soldi... vedi Tado ;)
Tado usa termostatiche in ogni ambiente, fa accendi e spegni ma chiudendo le valvole degli ambienti già in temperatura ed aprendo parzialmente dove necessario. Non ti scalda 75mq per aumentare di 1 grado il bagno di 5mq

Con termostati normali e valvole classiche, se fai on/off distruggi la caldaia, muori di caldo in bagno e ti congeli in salotto o viceversa

Ho amici con doppi vetri da sempre e ambienti più piccoli del mio che hanno il vizio di abbassare la temperatura quando escono di casa e alzarla al rientro. Spendono in media 50-60 euro in più al mese per stare al freddo, rispetto a quando io avevo vetri singoli (messi doppi a settembre 2019) ma caldaia accesa a 20.5 gradi dalle 8 alle 21

gandalf
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 2014
Iscritto il: 26/01/2020, 17:21
Località: Subito sotto Rimini

Re: Riscaldatore

Messaggio da gandalf » 23/02/2020, 13:42

gandalf ha scritto:
23/02/2020, 13:12
Danireef ha scritto:
23/02/2020, 13:02
Il titanio sono il top. Io infatti li uso in vetro. Le marche più o meno sono tutte uguali. In genere 1 watt per litro è adeguato. Se vai oltre hai la certezza che anche con temperature basse la vasca non si raffredda.
Quindi il prodotto che ho indicato, magari da 400W così sto tranquillo ed ho margine di sicurezza, può andare bene ?
No, non va bene, c'è scritto esplicitamente che può essere usato solo in verticale

Rispondi

Torna a “La tecnica acquariofila nell'acquario marino di barriera”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti