Rocce sintetiche

Approfondiamo l'argomento su tutta la tecnica necessaria per un acquario marino di alto livello
sirio891
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 230
Iscritto il: 08/09/2018, 20:18

Rocce sintetiche

Messaggio da sirio891 » 12/04/2019, 14:16

Ciao a tutti

Tra poco avviero un nuovo acquario da 250 l

Stavo pensando di utilizzare rocce sintetiche (caribsea) dato che vive si trovano o ad un prezzo allucinante o usate.

Leggendo le caratteristiche noto che le rocce dovrebbero già essere 'inoculate' di batteri... I quali si attivano a contatto con l'acqua.

Solo, leggendo qualche post, ho visto che alcuni consigliano di usare batteri all'avvio.

La mia domanda è:

Che tipo di batteri?
Per quanto?

Poi leggendo in un post sul sito danireef che parla di rocce vive, consiglia, durante lo 'spurgo', di aggiungere ammonio per stimolare la riproduzione batterica (nitificazione)...
Mi consigliate di agire allo stesso modo anche per le rocce sintetiche?

Se si che tipo di ammonio devo usare?

Ringarzio in anticipo per le risposte

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk


Avatar utente
Danireef
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 20597
Iscritto il: 13/07/2011, 9:12
Località: Rimini
Contatta:

Re: Rocce sintetiche

Messaggio da Danireef » 12/04/2019, 20:23

No, per le rocce sintetiche non devi usare la procedura delle rocce vive.
Detto questo il discorso batteri, e cibo per batteri dipende molto dal tipo di rocce, e da cosa dice il produttore, visto che spesso danno loro stessi dei batteri...

porotacchio
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 181
Iscritto il: 20/12/2018, 0:53

Re: Rocce sintetiche

Messaggio da porotacchio » 12/04/2019, 21:16

Scusate ma qual’è il senso delle rocce sintetiche? Cioè, riproduciamo un ambiente marino partendo da una base sintetica... parere personale è, ma le trovo di una tristezza infinita!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Marco Rossini
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 3351
Iscritto il: 12/12/2017, 13:08
Località: Gardone v.t.

Re: Rocce sintetiche

Messaggio da Marco Rossini » 12/04/2019, 21:21

Le caribsea sono a base argonitica,ce ne sono di 3 tipi (forme e dimensioni varie) ,sono stupende da vedere,sono safereef ed inoltre ti eviti sorpresine indesiderate a livello di ospiti..io penso di prenderne 10kg da mescolare alle vive..

Inviato dal mio S60 utilizzando Tapatalk


sirio891
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 230
Iscritto il: 08/09/2018, 20:18

Re: Rocce sintetiche

Messaggio da sirio891 » 12/04/2019, 21:50

Sicuramente è meglio investire su rocce vive però eticamente pensando e più triste picconare rocce vive in natura che ricreare un ecosistema 'sintetico'

E come mettere pesci pescati o di allevamento.... Anche se è ugualmente triste meglio mettere un ceco al buio che un vedente al buio...non so se mi sono spiegato.....

Cmq mi piacerebbe mettere betteri....
Che tipo di batteri potrei usare?
Stimolatori? Tipo XAQUA life a/e
O batteri/enzimi tipo buodigest o altro?

Grazie ancora

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk


Avatar utente
fprota
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 128
Iscritto il: 11/01/2019, 23:28

Re: Rocce sintetiche

Messaggio da fprota » 12/04/2019, 22:05

porotacchio ha scritto:Scusate ma qual’è il senso delle rocce sintetiche? Cioè, riproduciamo un ambiente marino partendo da una base sintetica... parere personale è, ma le trovo di una tristezza infinita!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Il senso per esempio potrebbe essere non deturpare l’ambiente?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
fprota
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 128
Iscritto il: 11/01/2019, 23:28

Re: Rocce sintetiche

Messaggio da fprota » 12/04/2019, 22:08

sirio891 ha scritto:Ciao a tutti

Tra poco avviero un nuovo acquario da 250 l

Stavo pensando di utilizzare rocce sintetiche (caribsea) dato che vive si trovano o ad un prezzo allucinante o usate.

Leggendo le caratteristiche noto che le rocce dovrebbero già essere 'inoculate' di batteri... I quali si attivano a contatto con l'acqua.

Solo, leggendo qualche post, ho visto che alcuni consigliano di usare batteri all'avvio.

La mia domanda è:

Che tipo di batteri?
Per quanto?

Poi leggendo in un post sul sito danireef che parla di rocce vive, consiglia, durante lo 'spurgo', di aggiungere ammonio per stimolare la riproduzione batterica (nitificazione)...
Mi consigliate di agire allo stesso modo anche per le rocce sintetiche?

Se si che tipo di ammonio devo usare?

Ringarzio in anticipo per le risposte

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk
ImmagineImmagine

Il mio acquario, che vedi in foto, è costituito solo da rocce sintetiche caribean sea... per avviare la maturazione ho somministrato batteri unica BLQ1 per 7 giorni e poi ho somministrato fonti di carbonio della UNICA booster nei modi suggeriti dal produttore... i risultati giudicali tu...



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

porotacchio
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 181
Iscritto il: 20/12/2018, 0:53

Re: Rocce sintetiche

Messaggio da porotacchio » 12/04/2019, 22:10

Ragazzi non parliamo di ambientalismo solo x giustificare il risparmio. Un acquario rimane di per se una forzatura, poi ne siamo tutti innamorati ok, ma non c’è niente di eco- friendly in un acquario.
Rocce sintetiche e poi coralli ed inververtebrati e pesci di ogni dove!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
fprota
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 128
Iscritto il: 11/01/2019, 23:28

Re: Rocce sintetiche

Messaggio da fprota » 12/04/2019, 22:14

porotacchio ha scritto:Ragazzi non parliamo di ambientalismo solo x giustificare il risparmio. Un acquario rimane di per se una forzatura, poi ne siamo tutti innamorati ok, ma non c’è niente di eco- friendly in un acquario.
Rocce sintetiche e poi coralli ed inververtebrati e pesci di ogni dove!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Sono d’accordo ma non pienamente, nel senso che sicuramente di etico c’è ben poco però se si riesce a limitare il danno con coralli da talee pesci d’allenamento e rocce sintetiche magari qualcosina di buono lo facciamo... comunque è po per me ho scelto le rocce sintetiche non per risparmiare perché ho speso 1.500 euro per un 60 litri non mi cambiava spendere 200 euro in più ma per salvaguardare nel mio piccolo la barriera corallina e anche per non ritrovarmi organismi indesiderati in vasca, alla fine sono contento maturazione senza alghe infestanti o animali indesiderati...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

porotacchio
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 181
Iscritto il: 20/12/2018, 0:53

Re: Rocce sintetiche

Messaggio da porotacchio » 12/04/2019, 22:19

fprota ha scritto:
porotacchio ha scritto:Ragazzi non parliamo di ambientalismo solo x giustificare il risparmio. Un acquario rimane di per se una forzatura, poi ne siamo tutti innamorati ok, ma non c’è niente di eco- friendly in un acquario.
Rocce sintetiche e poi coralli ed inververtebrati e pesci di ogni dove!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Sono d’accordo ma non pienamente, nel senso che sicuramente di etico c’è ben poco però se si riesce a limitare il danno con coralli da talee pesci d’allenamento e rocce sintetiche magari qualcosina di buono lo facciamo... comunque è po per me ho scelto le rocce sintetiche non per risparmiare perché ho speso 1.500 euro per un 60 litri non mi cambiava spendere 200 euro in più ma per salvaguardare nel mio piccolo la barriera corallina e anche per non ritrovarmi organismi indesiderati in vasca, alla fine sono contento maturazione senza alghe infestanti o animali indesiderati...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Si ma in giro leggo troppo spesso sta storia delle rocce sintetiche x la salvaguardia e poi si riempiono le vasche di animali senza conoscerne minimamente la provenienza! Si di etico purtroppo non c’è nulla, facciamocene una ragione! Un acquario è solo per il nostro piacere e per la nostra appagazione, non per quello degli ospiti che lo popolano!
Comunque forse ho usato toni antipatici e mi scuso, volevo solo aprire un dibattito di questo tipo, anche se forse sono andato OT! Sorry!




Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Rispondi

Torna a “La tecnica acquariofila nell'acquario marino di barriera”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti