Cambio d'acqua mensile...la mia esperienza

Approfondiamo l'argomento su tutta la tecnica necessaria per un acquario marino di alto livello
Avatar utente
Blackshark
Calloplesiops
Calloplesiops
Messaggi: 724
Iscritto il: 17/04/2018, 21:48
Località: Poggio Torriana-Rimini-

Re: Cambio d'acqua mensile...la mia esperienza

Messaggio da Blackshark » 03/10/2018, 21:00

io preparo l acqua di osmosi, accendo una pompa cinese che sembra un trattore ma che da 10000lt/h e accendo riscaldatore, metto il sale e non ci becco mai, nel senso che se metto la quantita per arrivare a 35 con calcoli teorici rimane sempre piu bassa e dopo le 24 ore devo aggiungere per portare a 35.
spengo pompe e skimmer ( attualmente nella vasca principale).
Poi con una pompa aspiro acqua dalla vasca e se c'è accumulo di detrito superficiale in qualche punto lo sifono.

Le mie pompe sono abbastanza basse e anche se tolgo 25 lt su 130lt rimangono immerse, quindi le riaccendo al max e rimetto l'acqua pulita con la tanica dal suo rubinetto.
Finito inserimento metto le pompe in automatico e riaccendo lo schiumatoio.
dimenticavo cambio ogni 2/3 settimane.


Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk


Avatar utente
hioct999
Calloplesiops
Calloplesiops
Messaggi: 594
Iscritto il: 20/01/2013, 19:02
Località: Montescudo (RN)
Contatta:

Re: Cambio d'acqua mensile...la mia esperienza

Messaggio da hioct999 » 03/10/2018, 21:29

Personalmente ho smesso di avere una metrica prestabilita per i cambi di acqua.
Una volta andavo fisso ogni due settimane ma visti i miei noti problemi di tempo la cosa mi risultava difficile... e anche inutile alla fine in quanto tutto era vanificato dalla mia classica assenza annuale di tre-sei mesi...
Nell'ultima di queste assenze la gestione di mia moglie l'ha portata ad effettuare un solo cambio di acqua dopo circa due mesi dalla mia partenza. La vasca era in crisi totale quando sono partito con cianobatteri (???) a livelli indescrivibili e un marronaio completo.
Al mio ritorno, ovvero dopo altri quattro mesi la vasca era rinata completamente... sparito tutto, coralli in formissima e colorazioni tutto sommato anche vive... Unica pecca la mancanza di crescita evidente visto che il reattore di calcio, una volta finita la bombola di CO2, andava a vuoto e non mandava nulla in vasca...

Insomma mi è venuto un bel dubbio se questi cambi siano realmente utili.
Sicuramente con le giuste integrazioni, tipo metodo Triton per intenderci, la vasca è in grado di andare avanti benissimo senza cambi, a patto che si reintegri quello che con il tempo viene consumato.

Questo inoltre eviterebbe l'ingresso in vasca di eventuali silicati presenti nell'acqua di osmosi (e difficilmente misurabili visto che non li rileva il misuratore TDS), cosa che probabilmente è stata la causa principale della mia situazione disastrosa...

Per quanto riguarda il metodo, essendomi trovato spesso a fare cambi piuttosto consistenti (anche di 150-200 litri per volta) io faccio così:

- comincio con preparare il primo fusto da 50lt dove inserisco subito il sale e pompa per mescolare e lasciando il fusto aperto per garantire una ossigenazione completa e favorire lo scambio ionico; per le quantità di sale utilizzo una tabella che con l'esperienza ho implementato dove, in base anche alla marca di sale usato, ho messo la quantità di sale necessaria per raggiungere il grado di salinità che mi interessa per un tot numero di litri.
- continuo con gli altri fusti con lo stesso metodo cercando di mantenere l'acqua in movimento con varie pompe anche vecchie che mi ritrovo in casa, ma che controllo periodicamente per eventuale presenza di corrosione; in linea di massima evito di immettere acqua che non sia stata preparata per almeno 24 ore, ma qualche volta in emergenza ho dovuto soprassedere e non ho rispettato questa regola (diciamo che la situazione non mi consentiva di fare altrimenti...);
- una volta pronto il tutto cerco di portare la temperatura il più vicino possibile a quella dell'acquario; in questo però non mi faccio troppi problemi perché anche se ho una differenza di un paio di gradi il delta termico per 100 o 200 litri su una vasca di quasi 800 non si sente quasi per niente... restando nell'ordine di circa mezzo grado o poco più;
- spengo skimmer, osmoregolatore e pompa di risalita e sposto leggermente in basso le pompe di movimento per evitare cavitazione; non spengo il reattore di calcio perché ce l'ho in derivazione dalla risalita e mi va bene che l'acqua all'interno sia mantenuta in circolazione; tolgo il filtro a letto fluido e approfitto per rinnovare eventuali resine (o aggiungere biopellets nei periodi in cui li ho utilizzati);
- con un lungo tubo e un bidone messo sotto il livello della sump aspiro per gravità l'acqua dalla sump. Di solito se non devo aspirare detrito passo alla vasca solo quando ho completamente svuotato la sump, altrimenti aspiro anche di sopra lasciando quello che resta in sump;
- reimmetto l'acqua salata soltanto in sump e solo a questo punto riaccendo la pompa di risalita che regolo ad una potenza tale da eguagliare la pompa di travaso dell'acqua nuova in modo da non mandarla in cavitazione;
- una volta stabilizzato il livello e riportata a portata nominale la risalita riaccendo skimmer e osmoregolatore e riposiziono le pompe di movimento.
- colgo l'occasione per sostituire carbone, resine e rabboccare l'oxidator.
DISPONIBILE PHYTOPLANKTON NANNOCHLOROPSIS
Per informazioni seguite il link: viewtopic.php?f=14&t=24924
Immagine Immagine

Avatar utente
lucaravasio
Calloplesiops
Calloplesiops
Messaggi: 846
Iscritto il: 09/03/2018, 21:46

Re: Cambio d'acqua mensile...la mia esperienza

Messaggio da lucaravasio » 03/10/2018, 21:44

Ciao Simone...mi ricordo mesi fa ' abbiamo discusso in un topic per l'utilizzo di oxidator....io lo uso sempre....tu per quale motivo lo usi?hai dei riscontri positivi?

Inviato dal mio SM-A320FL utilizzando Tapatalk


Jonathan Betti
Calloplesiops
Calloplesiops
Messaggi: 862
Iscritto il: 20/01/2013, 20:26
Località: Rimini

Re: Cambio d'acqua mensile...la mia esperienza

Messaggio da Jonathan Betti » 03/10/2018, 21:46

stino ha scritto:Mi aspettavo mi chiedessi come mai rabbocco prima la vasca e poi la sump. Sarebbe più semplice versare tutto in vasca tanto dal foro di discesa l'eccedenza cade in sump.
Eccoti spiegato: la pompa che uso per il travaso e terribilmente sottodimensionato per cui appena posso guadagno tempo travasando in sump per via della prevalenza più favorevole.
Ma mi deciderò prima o poi a comprarne una più potente!
Non travaso tutto in sump per evitare livelli troppo alti di acqua, al di sopra del reattore di calcio.

Inviato dal mio SM-N9005 utilizzando Tapatalk
No in realtà non mi è affatto strano, forse la maggioranza rabbocca in vasca, ma io preferisco miscelare la nuova prima in sump assieme a quella vecchia così la pompa di risalita porta su già acqua mista..informando anche meglio la temperatura tutto qua.. ma credo vadano bene entrambe i modi con le giuste accortezze

Inviato dal mio HUAWEI LYO-L01 utilizzando Tapatalk


Jonathan Betti
Calloplesiops
Calloplesiops
Messaggi: 862
Iscritto il: 20/01/2013, 20:26
Località: Rimini

Re: Cambio d'acqua mensile...la mia esperienza

Messaggio da Jonathan Betti » 03/10/2018, 21:50

lucaravasio ha scritto:Io preparo l'acqua RO in un bidone da 50 litri se fa ' freddo come ora prima riscaldo l' acqua e metto una pompa per muoverla,raggiunta la temperatura aggiungo sale x ottenere il 35% e la lascio girare per una giornata....faccio il cambio ogni 2 settimane....calcolando che ho 3 vasche faccio il cambio ogni settimana dopo....che da fare che ho....però la cosa mi gratifica molto...ad ogni cambio che faccio tolgo pompe, skimmer,letto fluido, pompa di risalita e pulisco il tutto e spengo il rabbocco magari mi direte che sono troppo esagerato ...però mi rendo conto che la mia strumentazione è sempre efficiente senza nessun calo di potenza o mandata
....pulisco vetri, sump,rimonto tutta la strumentazione e aggiungo l' acqua direttamente in vasca e nello stesso tempo per tracimazione anche la sump...accendo il tutto e nessuna sporcizia svolazza in giro...facendo i cambi ogni 2 settimane e facendo i test triton ogni 3 mesi....dai dati forniti da esso i parametri di tutti gli oligoelementi e valori sono perfetti)non uso acidi per la pulizia della strumentazione ma solo acqua calda,u o scovolino piccolo e per togliere la patina dello skimmer la classica lana....nelle 2 vasche marine faccio ciò invece nella vasca di acqua dolce pulisco la sola pompa di mandata e cambio acqua il 20% su 200 litri tutte le settimane...una volta ogni 6/8 mesi le spugne nella sump(Non ho voluto filtri interni ne esterni)...avendo la possibilità ho fatto costruire un acquario in acrilico con sump in modo che se un domani volessi fare un altro marino ho già tutto predisposto....p

Inviato dal mio SM-A320FL utilizzando Tapatalk
I miei complimenti per l'impegno Luca

Inviato dal mio HUAWEI LYO-L01 utilizzando Tapatalk


Avatar utente
Danireef
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 10780
Iscritto il: 13/07/2011, 9:12
Località: Rimini
Contatta:

Re: Cambio d'acqua mensile...la mia esperienza

Messaggio da Danireef » 03/10/2018, 22:17

Blackshark ha scritto:
03/10/2018, 21:00
io preparo l acqua di osmosi, accendo una pompa cinese che sembra un trattore ma che da 10000lt/h e accendo riscaldatore, metto il sale e non ci becco mai, nel senso che se metto la quantita per arrivare a 35 con calcoli teorici rimane sempre piu bassa e dopo le 24 ore devo aggiungere per portare a 35.
spengo pompe e skimmer ( attualmente nella vasca principale).
Poi con una pompa aspiro acqua dalla vasca e se c'è accumulo di detrito superficiale in qualche punto lo sifono.

Le mie pompe sono abbastanza basse e anche se tolgo 25 lt su 130lt rimangono immerse, quindi le riaccendo al max e rimetto l'acqua pulita con la tanica dal suo rubinetto.
Finito inserimento metto le pompe in automatico e riaccendo lo schiumatoio.
dimenticavo cambio ogni 2/3 settimane.


Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
Per arrivare a 35 devi mettere circa 37 grammi per litro, a volte 38, dipende dal sale e dall'umidità. Leggi qui: http://www.danireef.com/2011/04/26/la-s ... -acquario/

Avatar utente
Danireef
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 10780
Iscritto il: 13/07/2011, 9:12
Località: Rimini
Contatta:

Re: Cambio d'acqua mensile...la mia esperienza

Messaggio da Danireef » 03/10/2018, 22:18

hioct999 ha scritto:
03/10/2018, 21:29
Insomma mi è venuto un bel dubbio se questi cambi siano realmen
Questo inoltre eviterebbe l'ingresso in vasca di eventuali silicati presenti nell'acqua di osmosi (e difficilmente misurabili visto che non li rileva il misuratore TDS), cosa che probabilmente è stata la causa principale della mia situazione disastrosa...
I silicati li mandi in acquario con l'acqua di osmosi più che con i cambi però

Avatar utente
Danireef
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 10780
Iscritto il: 13/07/2011, 9:12
Località: Rimini
Contatta:

Re: Cambio d'acqua mensile...la mia esperienza

Messaggio da Danireef » 03/10/2018, 22:20

Per quello che riguarda cosa ne penso io, cosa ne pensano anche Ronald L. Shimek, Claude Schuhmacher, Michael Paletta, Ehsan Dashti, Anthony Rosario Calfo,Enzo Romeo, Massimo Morpurgo, Roberto Ferri, Davide Mascazzini e Julian Sprung leggetevi questi due articoli del portale

http://www.danireef.com/2016/02/05/camb ... confronto/
http://www.danireef.com/2016/02/12/juli ... io-dacqua/

Avatar utente
Hkk.2003
Acanthurus
Messaggi: 10283
Iscritto il: 16/11/2014, 23:34
Località: Torino

Re: Cambio d'acqua mensile...la mia esperienza

Messaggio da Hkk.2003 » 03/10/2018, 22:33

Io attualmente sono un pessimo acquariofilo.... Nei miei due nani dsb, faccio un cambio del 100% solo quando una vergine nuda (maggiorenne) mi attraversa la strada.

In questi casi, svuoto con un tubo e poi con dolcezza introduco l'acqua in scatola (http://www.danireef.com/2018/05/14/accu ... ensione-2/)

Quando avevo il 160 litri in ufficio, invece, il cambio era una poesia stonata.

Tutte le volta che pianificavo il cambio, finiva che per impegni impellenti lavorativi, dovevo saltare....

Così I 15/20 litri di acqua che preparavo nel mio cassone trasparente, alle volte giravano anche per ⁴ giorni con pompa e riscaldatore.

Per l'atto del cambio vero e proprio, la procedura era la seguente:

Avevo un quadretto che alla pressione di un bottone compiva queste operazioni:

1) spegnimento skimmer e rabbocco per 40 minuti
2) spegnimento risalita per 30 minuti
3) spegnimento pompa di movimento alta per 35 minuti.

Dopo di che con una pompa ad immersione svuotavo la sump, facendo bene attenzione a non smuovere il sedimento di fondo, perché vi risiedeva tanto tanto tanto benthos.

In sump tenevo due rocce vive piatte su cui appoggiavo la pompa in modo che non pescasse dal fondo.

Sul vetro della sump, poi, avevo segnato il livello che raggiungeva l'acqua quando spegnevo la risalita. Con la solita pompa ad immersione riempivo fino a quella tacca.

Tempo di pulire lo skimmer ed il sistema ripartiva.

Nella vasca da 160 litri avevo sia riscaldatore in sump che in vasca, pertanto in qualsiasi stagione potevo mantenere le due acque in temperatura anche se la risalita era spenta.

Nel 90 litri di casa, facevo una cosa simile, ma tutto manuale.....

Sent from my MI 6 using Tapatalk


Immagine

Facci sapere dove abiti: Geolocalizzazione Utenti DaniReef

Avatar utente
Hkk.2003
Acanthurus
Messaggi: 10283
Iscritto il: 16/11/2014, 23:34
Località: Torino

Re: Cambio d'acqua mensile...la mia esperienza

Messaggio da Hkk.2003 » 03/10/2018, 22:41

Voci di sotto vasca, dicono che un bicchiere di acqua gassata, riduce anche del 70% il tempo di scioglimento del sale.

Qualcuno ha mai provato?

Sent from my MI 6 using Tapatalk

Immagine

Facci sapere dove abiti: Geolocalizzazione Utenti DaniReef

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti