reattore biopellet esperienze?

Approfondiamo l'argomento su tutta la tecnica necessaria per un acquario marino di alto livello
paperino68
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 313
Iscritto il: 18/02/2016, 15:16

reattore biopellet esperienze?

Messaggio da paperino68 » 29/02/2016, 11:05

ho letto qualcosa in giro e il report sul blog,su reefcentral ci sono camionate di discussioni(ma ripartire a leggere su detto forum dopo la scorpacciata che mi son fatto sugli ATS proprio non ce la fo :oops: ).
-insomma avete esperienze in merito?funziona?è pericoloso come tutti i sistemi a proliferazione batterica o è + gestibile?
si può immettere fin da inizio vasca?(maturazione)
-usare i biopellets in pratica cosa comporta?

Avatar utente
Danireef
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 14456
Iscritto il: 13/07/2011, 9:12
Località: Rimini
Contatta:

Re: reattore biopellet esperienze?

Messaggio da Danireef » 29/02/2016, 16:37

Sulla carta il sistema è fantastico. Però ho letto di molti crash che sono avvenuti presto o tardi. Se vuoi implementarlo usa biopellet buone, ovvero di marca, attieniti scrupolosamente alle istruzioni e guarda la vasca per decidere se e quando è il momento di interrompere

Avatar utente
Danireef
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 14456
Iscritto il: 13/07/2011, 9:12
Località: Rimini
Contatta:

Re: reattore biopellet esperienze?

Messaggio da Danireef » 29/02/2016, 16:38

Aggiungo che li ho usati ma per un periodo troppo breve per avere una idea completa sull'argomento

paperino68
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 313
Iscritto il: 18/02/2016, 15:16

Re: reattore biopellet esperienze?

Messaggio da paperino68 » 29/02/2016, 17:19

e in un acquario in maturazione possono portare vantaggi? (da quel che promettono si toglie fosfati e nitrati)
il tutto potrebbe portare anche a diminuire il carico delle rocce?

Avatar utente
Danireef
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 14456
Iscritto il: 13/07/2011, 9:12
Località: Rimini
Contatta:

Re: reattore biopellet esperienze?

Messaggio da Danireef » 29/02/2016, 17:45

Alla fine agisce come una proliferazione batterica, con la differenza che hai sia cibo che batteri nello stesso substrato. Quindi si, diminuisce il carico sulle rocce.

Hai pensato al metodo cioccolata?

ti lascio i riferimenti:
biopellet http://www.danireef.com/2014/03/25/biop ... unzionano/
metodo cioccolata http://www.danireef.com/2015/01/12/il-m ... ondimenti/

paperino68
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 313
Iscritto il: 18/02/2016, 15:16

Re: reattore biopellet esperienze?

Messaggio da paperino68 » 29/02/2016, 20:02

Danireef ha scritto:Alla fine agisce come una proliferazione batterica, con la differenza che hai sia cibo che batteri nello stesso substrato. Quindi si, diminuisce il carico sulle rocce.

Hai pensato al metodo cioccolata?

ti lascio i riferimenti:
biopellet http://www.danireef.com/2014/03/25/biop ... unzionano/
metodo cioccolata http://www.danireef.com/2015/01/12/il-m ... ondimenti/
sono x dire alla continua ricerca del metodo migliore x limitare le rocce in vasca :D(che poi in vasca solo rocce moret) ,indi va bene criptica,corallina biopellets e quant'altro :D

ho letto l'articolo sul blog (ci mancherebbe ;) ) e anche il metodo cioccolata... ma non so.. in pratica come funzioni sto cioccolata e in che modo vada ad agire sull'inorganico.
-poi io il triton lo farò di sicuro e mi sembra di aver letto che ne sconsigli la combinazione...

-un inizio vasca in maturazione con i biopellett' come lo vedi?

Avatar utente
Danireef
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 14456
Iscritto il: 13/07/2011, 9:12
Località: Rimini
Contatta:

Re: reattore biopellet esperienze?

Messaggio da Danireef » 29/02/2016, 20:21

ma metti molte rocce vive all'avvio no? Poi man mano che i coralli crescono e cominciano a filtrare le levi... semplice e sicuro.
Il biopellet in maturazione non lo vedo pratico, allora lo metti subito dopo

paperino68
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 313
Iscritto il: 18/02/2016, 15:16

Re: reattore biopellet esperienze?

Messaggio da paperino68 » 01/03/2016, 3:24

Danireef ha scritto:ma metti molte rocce vive all'avvio no? Poi man mano che i coralli crescono e cominciano a filtrare le levi... semplice e sicuro.
Il biopellet in maturazione non lo vedo pratico, allora lo metti subito dopo
non posso Danilo:ormai ho stampato in testa quel brutto vermaccio che si chiama EUNICE :cry: ,non che anche i granchi mi facciano piacere,ma non riesco nemmeno a immaginare di ritrovarmi di njuovo la bestiaccia in vasca oppure la fulgida (ecco a sto giro son sicuro mi ritroverei lei :cry: )

x ora l'idea sarebbe rocce morte in vasca e in sump nel vano o porto avanti l'idea della jumbo con una roccetta fresca,oppure sempre in sump criptica con rocce morte (ex vive) + una roccetta fresca.
insomma anche se le metto tutte vive in sump il rischio di qualche larva dei vermacci esiste non credi?

Avatar utente
Hkk.2003
Acanthurus
Messaggi: 10283
Iscritto il: 16/11/2014, 23:34
Località: Torino

Re: reattore biopellet esperienze?

Messaggio da Hkk.2003 » 01/03/2016, 8:25

E e fare un allestimento di sole rocce sintetiche?

Leggi cosa scrive Davide Landolfo a questo proposito: http://www.danireef.com/2015/05/19/cari ... estimento/

Sent from my MI 2S using Tapatalk
Immagine

Facci sapere dove abiti: Geolocalizzazione Utenti DaniReef

Avatar utente
Simuz
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 1651
Iscritto il: 30/09/2015, 13:20
Contatta:

Re: reattore biopellet esperienze?

Messaggio da Simuz » 01/03/2016, 9:07

Di questo articolo aspetto il seguito... Anche se ormai il mio acquario è avviato e per un bel po non mi serviranno rocce...

Inviato dal mio D5803 utilizzando Tapatalk

Rispondi

Torna a “La tecnica acquariofila nell'acquario marino di barriera”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti