Fosfati

Per commentare imparare Aquascaping e tanto altro
Rispondi
Avatar utente
AQUAMAN
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 178
Iscritto il: 03/12/2018, 16:00

Fosfati

Messaggio da AQUAMAN » 14/04/2020, 12:45

Salve ragazzi, volevo sapere che resine o prodotti utilizzate voi, so che ci sono a base di alluminio e base ferrosa, quelle ad alluminio non mi piacciono per diversi motivi anche come efficacia che ho trovato minore.

Praticamente ho i fosfati quasi sempre a 0,5 nonostante cambi di acqua settimanali di 50-60%, certe volte anche 30-40% ogni 4 giorni, la vasca è 700L ciclidi africani(senza piante) ho lo scarico dell’acqua con pozzetto e lavandino accanto, quindi in un secondo posso svuotare e rimettere.
L’acqua di partenza ha fosfati 0.

Il mangiare quando allo somministro è poco e viene mangiato subito non restano residui, sarà forse dovuto alla vasca carica di abitanti mmm, ho delle rocce laviche cementate dentro, può darsi che rilascino loro i fosfati?? Ma non penso...

Ho letto che ci sono anche dei floacculanti come il lantanio, oppure dei riduttori liquidi come l’ossido ferroso della JBL.
É ovvio che la resina a letto fluido da un discorso più stabile e poi tolta quando si esaurisce per io ho usato resine come la ATI- SEACHEM- AMTRA-ecc ma non mi portava mai a 0 i fosfati e purtroppo si formano delle piccole alghe verdi sul vetro e rocce.
Le marroni penso siano provocate dai silicati che dall’acqua di partenza sono alti.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
bettatiger93
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 1606
Iscritto il: 06/06/2018, 11:09

Re: Fosfati

Messaggio da bettatiger93 » 14/04/2020, 16:31

AQUAMAN ha scritto:
14/04/2020, 12:45
Salve ragazzi, volevo sapere che resine o prodotti utilizzate voi, so che ci sono a base di alluminio e base ferrosa, quelle ad alluminio non mi piacciono per diversi motivi anche come efficacia che ho trovato minore.

Praticamente ho i fosfati quasi sempre a 0,5 nonostante cambi di acqua settimanali di 50-60%, certe volte anche 30-40% ogni 4 giorni, la vasca è 700L ciclidi africani(senza piante) ho lo scarico dell’acqua con pozzetto e lavandino accanto, quindi in un secondo posso svuotare e rimettere.
L’acqua di partenza ha fosfati 0.

Il mangiare quando allo somministro è poco e viene mangiato subito non restano residui, sarà forse dovuto alla vasca carica di abitanti mmm, ho delle rocce laviche cementate dentro, può darsi che rilascino loro i fosfati?? Ma non penso...

Ho letto che ci sono anche dei floacculanti come il lantanio, oppure dei riduttori liquidi come l’ossido ferroso della JBL.
É ovvio che la resina a letto fluido da un discorso più stabile e poi tolta quando si esaurisce per io ho usato resine come la ATI- SEACHEM- AMTRA-ecc ma non mi portava mai a 0 i fosfati e purtroppo si formano delle piccole alghe verdi sul vetro e rocce.
Le marroni penso siano provocate dai silicati che dall’acqua di partenza sono alti.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Ciao AQUAMAN ;) ,
Che mangimi usi?
Quanto mangime dai ?

Avatar utente
AQUAMAN
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 178
Iscritto il: 03/12/2018, 16:00

Re: Fosfati

Messaggio da AQUAMAN » 14/04/2020, 16:34

Betta, uso il vitalis o la north fin, new era, tutta roba premium chips o granulato.


Ho appena visto che si abbassano i fosfati col biocondizionatore seachem prime, penso sia dovuto all’alluminio all’interno del prodotto...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
AQUAMAN
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 178
Iscritto il: 03/12/2018, 16:00

Re: Fosfati

Messaggio da AQUAMAN » 14/04/2020, 16:55

bettatiger93 ha scritto:
AQUAMAN ha scritto:
14/04/2020, 12:45
Salve ragazzi, volevo sapere che resine o prodotti utilizzate voi, so che ci sono a base di alluminio e base ferrosa, quelle ad alluminio non mi piacciono per diversi motivi anche come efficacia che ho trovato minore.

Praticamente ho i fosfati quasi sempre a 0,5 nonostante cambi di acqua settimanali di 50-60%, certe volte anche 30-40% ogni 4 giorni, la vasca è 700L ciclidi africani(senza piante) ho lo scarico dell’acqua con pozzetto e lavandino accanto, quindi in un secondo posso svuotare e rimettere.
L’acqua di partenza ha fosfati 0.

Il mangiare quando allo somministro è poco e viene mangiato subito non restano residui, sarà forse dovuto alla vasca carica di abitanti mmm, ho delle rocce laviche cementate dentro, può darsi che rilascino loro i fosfati?? Ma non penso...

Ho letto che ci sono anche dei floacculanti come il lantanio, oppure dei riduttori liquidi come l’ossido ferroso della JBL.
É ovvio che la resina a letto fluido da un discorso più stabile e poi tolta quando si esaurisce per io ho usato resine come la ATI- SEACHEM- AMTRA-ecc ma non mi portava mai a 0 i fosfati e purtroppo si formano delle piccole alghe verdi sul vetro e rocce.
Le marroni penso siano provocate dai silicati che dall’acqua di partenza sono alti.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Ciao AQUAMAN ;) ,
Che mangimi usi?
Quanto mangime dai ?
Il problema potrebbe anche essere perché le resine si trovavano nel filtro esterno e non in un letto fluido?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
bettatiger93
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 1606
Iscritto il: 06/06/2018, 11:09

Re: Fosfati

Messaggio da bettatiger93 » 18/04/2020, 16:55

AQUAMAN ha scritto:
14/04/2020, 16:34
Betta, uso il vitalis o la north fin, new era, tutta roba premium chips o granulato.


Ho appena visto che si abbassano i fosfati col biocondizionatore seachem prime, penso sia dovuto all’alluminio all’interno del prodotto...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Il Seachem prime lo uso ottimo prodotto ;) .

Avatar utente
bettatiger93
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 1606
Iscritto il: 06/06/2018, 11:09

Re: Fosfati

Messaggio da bettatiger93 » 18/04/2020, 16:57

AQUAMAN ha scritto:
14/04/2020, 16:55
bettatiger93 ha scritto:
AQUAMAN ha scritto:
14/04/2020, 12:45
Salve ragazzi, volevo sapere che resine o prodotti utilizzate voi, so che ci sono a base di alluminio e base ferrosa, quelle ad alluminio non mi piacciono per diversi motivi anche come efficacia che ho trovato minore.

Praticamente ho i fosfati quasi sempre a 0,5 nonostante cambi di acqua settimanali di 50-60%, certe volte anche 30-40% ogni 4 giorni, la vasca è 700L ciclidi africani(senza piante) ho lo scarico dell’acqua con pozzetto e lavandino accanto, quindi in un secondo posso svuotare e rimettere.
L’acqua di partenza ha fosfati 0.

Il mangiare quando allo somministro è poco e viene mangiato subito non restano residui, sarà forse dovuto alla vasca carica di abitanti mmm, ho delle rocce laviche cementate dentro, può darsi che rilascino loro i fosfati?? Ma non penso...

Ho letto che ci sono anche dei floacculanti come il lantanio, oppure dei riduttori liquidi come l’ossido ferroso della JBL.
É ovvio che la resina a letto fluido da un discorso più stabile e poi tolta quando si esaurisce per io ho usato resine come la ATI- SEACHEM- AMTRA-ecc ma non mi portava mai a 0 i fosfati e purtroppo si formano delle piccole alghe verdi sul vetro e rocce.
Le marroni penso siano provocate dai silicati che dall’acqua di partenza sono alti.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Ciao AQUAMAN ;) ,
Che mangimi usi?
Quanto mangime dai ?
Il problema potrebbe anche essere perché le resine si trovavano nel filtro esterno e non in un letto fluido?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Non so se questo possa essere il fattore decisivo, comunque puoi sempre provare.

Avatar utente
AQUAMAN
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 178
Iscritto il: 03/12/2018, 16:00

Re: Fosfati

Messaggio da AQUAMAN » 18/04/2020, 19:26

bettatiger93 ha scritto:
AQUAMAN ha scritto:
14/04/2020, 16:55
bettatiger93 ha scritto: Ciao AQUAMAN ;) ,
Che mangimi usi?
Quanto mangime dai ?
Il problema potrebbe anche essere perché le resine si trovavano nel filtro esterno e non in un letto fluido?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Non so se questo possa essere il fattore decisivo, comunque puoi sempre provare.
Sto provando col cloruro di Lantanio qualche ml dopo il la somministrazione di cibo, in modo da farli restare sempre bassi i fosfati, sto utilizzando un metodo quindi ergogenico e non per saturazione, per evitare precipitazioni di Ca2, dato che il prodotto lo consuma per legare il fosfati.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Rispondi

Torna a “L'angolo del dolce”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite