Primo acquario marino!

Sezione dedicata a chi deve costruire il proprio primo acquario e non ha esperienza
Avatar utente
Danireef
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 19535
Iscritto il: 13/07/2011, 9:12
Località: Rimini
Contatta:

Re: Primo acquario marino!

Messaggio da Danireef » 10/11/2019, 12:56

Potendo preferirei quelle vive, ma puoi usare anche quelle sintetiche. Diciamo che se usci luce potente, puoi stare anche in rapporto 7:1 ovvero circa 40 kg. Poi dovrai usare molti batteri ed avere un po' più pazienza. Prova le rocce sintetiche AquaRoche, abbiamo avuto una vasca del mese creata solo con quelle e ne ho sentito parlare solo bene.

Per la sabbia, 2 cm è sufficiente.

MarcoNW
Chrysiptera
Chrysiptera
Messaggi: 12
Iscritto il: 16/04/2018, 13:12

Re: Primo acquario marino!

Messaggio da MarcoNW » 16/11/2019, 17:05

Le Marcorock le ha mai provate nessuno? Sui forum americani sono piuttosto apprezzate, in Italia sono disponibili sul sito di Easy Fish e tutto sommato mi pare siano più economiche di altre alternative (Caribsea, Real Reef Rock, AquaRoche...) Certo far arrivare dei pezzi di pietra "morta" dalla Florida sembra un po' una follia :lol: :lol: :lol:

MarcoNW
Chrysiptera
Chrysiptera
Messaggi: 12
Iscritto il: 16/04/2018, 13:12

Re: Primo acquario marino!

Messaggio da MarcoNW » 21/03/2020, 22:47

Ciao,

finalmente da circa tre settimane sono riuscito ad avviare l'acquario. Nel corso dell'ultimo anno mi ero procurato tutto il necessario e speravo di poter allestire l'acquario nelle vacanze natalizie, poi però sono stato colto da diverse sfortune, prima a causa di corrieri che si sono persi parte dei profilati di alluminio del supporto (che la ditta Algo mi ha poi successivamente rispedito gratuitamente, cosa per la quale li ringrazio moltissimo) e dopo a causa di problemi di salute familiari che fortunatamente si sono risolti...
Alla fine l'allestimento è stato realizzato senza rocce vive, ho messo circa 40 kg di rocce "morte" (Marco Rocks) e nei programmi avevo di inserire anche qualche roccia viva fresca ma la chiusura di tutti i negozi del settore delle ultime settimane non mi ha permesso di farlo.
Ho inserito batteri secondo le istruzioni riportate sulla confezione (Unica BLQ23), che adesso ho quasi finito, e da qualche giorno somministro un po' di mangime dei pesci (devo dire la verità, è quello dei pesci rossi del laghetto in giardino 8-) )
Dopo circa una decina di giorni dall'avvio ho inserito un flacone di rotiferi vivi da 1/2 litro e oda allora ogni 2-3 giorni doso un anche po' di fitoplancton vivo (entrambi Plantontech). Non so se serva a qualcosa ma almeno mi illudo che ci sia qualcosa di vivo nella vasca!
Ho acceso fin dal primo giorno le luci con fotoperiodo pieno, di alghe neanche l'ombra ma temo sia tutto un po' troppo sterile... Vediamo cosa succederà nelle prossime settimane, fretta come avete capito non ne ho, però se avete suggerimenti da darmi sono ben contento di leggerli!

Ciao!!!

Avatar utente
Danireef
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 19535
Iscritto il: 13/07/2011, 9:12
Località: Rimini
Contatta:

Re: Primo acquario marino!

Messaggio da Danireef » 22/03/2020, 13:50

Sicuramente devi popolare... io ti consiglierei gamberi, paguri per iniziare... altrimenti la vasca non parte mai. Se la vasca è quella da 350 litri di cui parlavamo, quasi quasi anche un piccolo pesciolino non ci starebbe male.

MarcoNW
Chrysiptera
Chrysiptera
Messaggi: 12
Iscritto il: 16/04/2018, 13:12

Re: Primo acquario marino!

Messaggio da MarcoNW » 22/03/2020, 15:05

Danireef ha scritto:
22/03/2020, 13:50
Sicuramente devi popolare... io ti consiglierei gamberi, paguri per iniziare... altrimenti la vasca non parte mai. Se la vasca è quella da 350 litri di cui parlavamo, quasi quasi anche un piccolo pesciolino non ci starebbe male.
Grazie del consiglio! Quando sarà di nuovo possibile andare in giro provvederò sicuramente.

Tra ieri e oggi ho visto apparire qua e là qualche macchia marroncina sui vetri, penso siano diatomee, qualche organismo vivente allora c'è :D :D :D

MarcoNW
Chrysiptera
Chrysiptera
Messaggi: 12
Iscritto il: 16/04/2018, 13:12

Re: Primo acquario marino!

Messaggio da MarcoNW » 17/09/2020, 14:09

Aggiornamento degli ultimi mesi...

Avendo utilizzato solo rocce morte, la vasca avviata a fine febbraio continuava a non partire.
Così dopo la fine del lockdown, seguendo il consiglio di Danilo, ho inserito 4 lysmata, 4 paguri e qualche lumaca.
Passato un altro mesetto, ai primi di giugno non ho più resistito ed ho inserito un bel "branchetto" di Chromis Virdis e con loro è stato amore a prima vista... :D Bellissimi da vedersi già normalmente, è però quando mangiano e si muovono a scatti tutti insieme che diventano uno spettacolo. Da allora ad oggi hanno anche deposto più volte le uova, con "lui" molto incazzoso ed inavvicinabile per i successivi giorni (tra l'altro è pure poligamo perchè una alla volta se le passa un po' tutte... 8-) ) Naturalmente non è mai schiuso nulla, però credo sia un buon segno che i pesciotti stanno bene.

Poi è arrivato il fattaccio: a fine giugno, in seguito ad un cambio di acqua la vasca ha iniziato in pochi gioni a riempirsi di dinoflagellati. Prima gli ho dato poca importanza, essendo preparato al fatto che la vasca era nuova e che tutto era comunque piuttosto sterile ed instabile, e con pazienza mi sono limitato solo ad aspirarli quotidianamente. Poi leggendo qua e là mi sono documentato e soprattutto molto preoccupato.

Ho iniziato a seguire passo passo l'esperienza già fatta da molti altri acquariofili alle prese con il medesimo problema.. Ho comprato il test Silicati della Colombo che, usato sull'acqua in uscita dall'osmosi, è diventato blu che più blu non si può (oltre fondo scala, 4 mg/l), mentre l'acqua della vasca era intorno ai 2 mg/l. Da notare che il misuratore TDS in uscita dall'osmosi non è mai salito oltre a 1 ppm...

Allora ho cambiato le resine dell'osmosi e ho messo quelle Forwater che Johnatan aveva consigliato a qualche altro utente, ho comprato un conduttivimetro per tenere sotto controllo la qualità dell'osmosi un po' meglio del misuratore di TDS, ho cambiato il 30% di acqua ed ho inserito delle resine antifosfati/silicati in un filtro a letto fluido per abbassare i silicati nella vasca. Nessun miglioramento.

Poi le ho provate tutte: alzata la temperatura oltre i 28°C, alzato il KH, installato lampada UV ecc... nessun miglioramento. Alla fine, contravvenendo al mio proposito di non usare "cose chimiche", dopo un mese ho provato con il DinoX della Fauna Marin. Pur attenendomi scrupolosamente alle istruzioni, in una settimana ho seccato 2 lysmata (in realtà credo siano morti perchè per usare il DinoX ho dovuto togliere il carbone attivo, e quindi non ho più avuto niente che eliminasse le tossine che a quanto pare i dinoflagellati producono...) e inoltre non ho ottenuto nessun miglioramento.

Altro cambio d'acqua, nessun miglioramento, sconforto alle stelle... Su altri forum ho letto di chi aveva risolto aumentando i nutrienti, ma io li avevo sicuramente già alti di loro, altri suggerivano batteri, fitoplancton, Vibrant, ecc... Ho provato anche queste cose ma senza successo, anzi, sono arrivati anche una valanga di cianobatteri belli rossi e scuri a ricoprire quel poco che i dino non infestavano :evil: . Fortunatamente ho pochissimi coralli e molto resistenti (Discosoma, Zoantus, Euphyllia...) e non hanno patito la cosa, anche se gli unici a crescere sono gli Zoa...

L'aspetto positivo è stato che con la valanga di batteri (BioDigest, Microbacter 7...) che ho buttato, la vasca è sicuramente partita, infatti gli NO3 sono costantemente sotto i 5 mg/l pur non avendo praticamente alghe (il Vibrant secca un po' tutto...) ed alimentando abbondantemente (lo faccio per scusarmi con i pesci per il disturbo che gli dò tutti i giorni ad aspirare, pulire ecc... :D )

Poi due settimane fa capito su un vecchio post di un forum americano dove il sig. Calfo diceva la sua in merito ai dino: non preoccupatevi, vanno via da soli come sono venuti, ci vuole tempo, occhio ai silicati, pulite bene lo schiumatoio alla sera prima che si spengano le luci in modo che sia il più efficiente possibile, e tenete sempre il pH oltre 8.5, soprattutto la notte.

Ma come fare ad alzare il pH? Basta cose chimiche... Alla fine compro un aeratore a doppia uscita, due legni come pietre porose, ne metto uno in aspirazione alla risalita e l'altro davanti alla pompa di movimento. Accendo l'aeratore quando spengo le luci, e in un attimo l'acquario diventa una nuvola di bollicine di aria, ed il pH non scende tutta la notte. I pesci non sembrano tanto contenti, ma ormai sono disposto a tutto... Mentre ci sono ho tolto anche il filtro con le resine, la lampada UV e sospeso il Vibrant.

Tutto ciò succedeva 10 giorni fa, da allora magicamente nel giro di pochi giorni ci sono stati grossi miglioramenti tanto che adesso è da domenica che non vedo più nessuna traccia di dinoflagellati, ed anche i ciano stanno regredendo da soli molto rapidamente, e non ho più niente da aspirare.... che sia veramente la soluzione?

Considerate che era da fine giugno che andavo avanti con questa storia, e non mi sembra vero!

Scusate se sono stato prolisso, ma ci tenevo ad avere la vostra opinione!
Ciao

Avatar utente
Ftarr
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 2391
Iscritto il: 15/10/2019, 20:12

Re: Primo acquario marino!

Messaggio da Ftarr » 17/09/2020, 16:30

Quindi il ph potrebbe essere una delle chiavi?
Che sgobbata che hai fatto!
Quanto avevi di ph prima di areare?


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

ginoilmanovale
Amphiprion
Amphiprion
Messaggi: 59
Iscritto il: 08/09/2020, 16:53

Re: Primo acquario marino!

Messaggio da ginoilmanovale » 17/09/2020, 17:33

sono contento per te che hai risolto, ma perché non hai chiesto consigli qui? mi sa che è pericoloso andare così ad minchiam

MarcoNW
Chrysiptera
Chrysiptera
Messaggi: 12
Iscritto il: 16/04/2018, 13:12

Re: Primo acquario marino!

Messaggio da MarcoNW » 17/09/2020, 18:41

Ho letto tutti i post e gli articoli sui dino che c'erano sul forum, non è che sono andato ad minchiam... :D :D
Comunque non so se la chiave sia il pH, dopo aver provato tante cose questa pare essere risolutiva, ma magari è un caso.

In ogni caso il pH alla sera era sugli 8.2, al mattino presto non l'ho mai misurato ma immagino fosse sicuramente inferiore.

Ciao!

Amphiprion61
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 237
Iscritto il: 04/02/2020, 23:14

Re: Primo acquario marino!

Messaggio da Amphiprion61 » 17/09/2020, 23:57

Ciao, per conto mio bravo, non ti sei arreso e hai visto risultati. Purtroppo ci sono piaghe tipo dinoflagellati e cianobatteri che fanno perdere facilmente l'orizzonte...

Rispondi

Torna a “Il mio primo acquario marino”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti