fitoplancton cultura fai da te

L'angolo per il fai da te è a vostra disposizione per scambiarvi idee, progetti ed intuizioni
Rispondi
Avatar utente
mattiad851
Chrysiptera
Chrysiptera
Messaggi: 15
Iscritto il: 08/11/2018, 11:03

fitoplancton cultura fai da te

Messaggio da mattiad851 » 11/11/2019, 0:41

Ciao ragazzi,
dopo la terza volta che provo a fare un cultura di fito e come sempre arrivo dopo il quinto giorno che mi diventa giallo...non capisco dove sbaglio qualcuno mi puo spiegare bene nel dattaglio come poter fare?
Possibile che si contamini anche facendo bollire l'acqua? Devo usare qualche disinfettante apposito? Insomma non so più che fare aiuto!!!

Inviato dal mio MAR-LX1A utilizzando Tapatalk


Avatar utente
Davide_m
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 2111
Iscritto il: 10/01/2015, 12:33
Località: Castano Primo (MI)
Contatta:

Re: fitoplancton cultura fai da te

Messaggio da Davide_m » 11/11/2019, 11:08

descrivi tutta la procedura, compreso prodotti usati e quanti più possibile nei dettagli
Davide

Miei Articoli sul Magazine Danireef
Se vuoi chiedermi qualcosa a riguardo c'é l'apposita sezione

Avatar utente
mattiad851
Chrysiptera
Chrysiptera
Messaggi: 15
Iscritto il: 08/11/2018, 11:03

Re: fitoplancton cultura fai da te

Messaggio da mattiad851 » 11/11/2019, 12:16

Allora praticamente come fertilizzante ho una formulazione professionale studiata per la produzione di Phytoplankton (microalghe) di acqua dolce e marina come la Nannocloropsis, Chlorella o acqua verde (alghe non mobili). Contiene tutti gli elementi (formula F/2) dove uso 1ml per far partire una cultura di nannocloropsis da un litro mettendo 500 ml di starter e 500ml di acqua prodotta da pompa a osmosi fatta bollire 10 minuti e poi salata al 35xmille(dunque prima bollo l'acqua poi aspetto che sia a temperatura ambiente e metto il sale mescolo lascio decantare il tutto per una giornata tutti gli strumenti compresi tubi areatore contenitore cilindrico e cannuccia tutto sterilizzato nell'acqua bollente prima di immergere... Filtro areatore con cotone nuovo ogni volta, aggiungendo acqua fertilizzante e per ultimo lo starter, poi copro tutto ber bene cercando di non contaminare la cultura con nient'altro, la faccio partire con 5 bolle al secondo piuo meno comunque senza creare deposito e una luce a 6000k per 24 ore di fila... E puntualmente al 5/sesto giorno la cultura va installo e vira al giallo... Dove sbaglio?

Avatar utente
Davide_m
Zebrasoma
Zebrasoma
Messaggi: 2111
Iscritto il: 10/01/2015, 12:33
Località: Castano Primo (MI)
Contatta:

Re: fitoplancton cultura fai da te

Messaggio da Davide_m » 11/11/2019, 12:29

mattiad851 ha scritto:
11/11/2019, 12:16
luce a 6000k per 24 ore di fila... E puntualmente al 5/sesto giorno la cultura va installo e vira al giallo... Dove sbaglio?
Qui, la luce la devi spegnere, 16h/day 8h/night, fondamentale per la traslocazione dei prodotti della fotosintesi, inoltre con così tanta luce la ammazzi di fame.
Davide

Miei Articoli sul Magazine Danireef
Se vuoi chiedermi qualcosa a riguardo c'é l'apposita sezione

Avatar utente
mattiad851
Chrysiptera
Chrysiptera
Messaggi: 15
Iscritto il: 08/11/2018, 11:03

Re: fitoplancton cultura fai da te

Messaggio da mattiad851 » 11/11/2019, 12:51

Ok allora provo con 16 ore di luce e 8 di buio, per il resto dici che va tutto bene o devo cambiare qualcosa nel metodo? Non so magari usando qualche prodotto per sterilizzare di più tutta latrezzatura pensavo addirittura di mettere un filtro ad aria di quelli a 0.2 micron e usare acqua ossigenata 130 volumi con acido citrico ma non saprei se poi una volta usati devo sciacquare i contenitori oppure dove solo asciugare?! Sono un po' demoralizzato perché all'inizio sembra partire bene diventa anche più verde scuro poi in poco tempo vira al giallo!

Avatar utente
amphiprion95
Chrysiptera
Chrysiptera
Messaggi: 22
Iscritto il: 16/09/2019, 9:14
Località: Catania

Re: fitoplancton cultura fai da te

Messaggio da amphiprion95 » 03/12/2019, 0:42

no, semplicemente devi permettere che il ciclo biologico sia completo se dai troppa luce come ti è stato suggerito la biomassa utilizzabile finisce troppo presto e vanno a morte per mancanza di alcune reazioni

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti