CIANO O ALGHE

sonny69
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 140
Iscritto il: 02/08/2015, 9:00

CIANO O ALGHE

Messaggio da sonny69 » 02/08/2015, 9:21

Buongiorno Sig.Danilo,
ho bisogno di un aiuto perchè ho un dubbio su quanto mi è accaduto.
Solo per farle capire i 2 negozianti dai quali mi servo da me interpellati hanno risposto
(sono sicuramente diatomee e l'altro sono sicuramente cianobatteri).
Quindi non ci capisco più niente.
Qualche giorno fa a causa di un problema di alghe (ho l'acquario decisamente sovrapopolato) ho deciso di estrarre le rocce dalla vasca e spazzolarle leggermente.
Dopo alcuni giorni nulla di particolare.
Poi un giorno mentre davo il cibo ai pesci mi sono dimenticato di far ripartire le pompe di movimento.
Sono tornato a casa 6 ore dopo e il fondo e le rocce erano tutte ricoperte da una patina marrone.
E' come se le rocce fossero state coperte UNIFORMEMENTE da una polvere marrone, che grattandola un po si elimina.
Non è una sostanza mucillagginosa.
Sulle rocce dopo alcune ore di illuminazione di formano delle bollicine d'aria.
Acquario decisamente sovrapopolato.
100 litri netti 25 kg rocce berlinese ma con filtro biologico per resine anti PO4, un po' di cannolicchi e carbone attivo.
Fondo di sabbia 1 centimetro.
Schiumatorio Deltec MCE400 Illuminazione plafoniera Marxspect Razor 180W
NO2 assenti NO3 20 PO4 0,30 Kh 9 Salinità 1023 Temperatura 25.5
Somministro 1 ml di vodka al giorno.
Acqua autoprodotta da impianto osmosi a 3 stadi.
I pesci al momento non sembrano risentire del problema ma i 2 coralli che ho sono chiusi completamente.
confesso di non aver mai misurato i silicati e non ho post osmosi con resine antisilicati.
2 pompe di movimento da 2500 litri/h cad (una più in profondità ed una vicina alla superficie)
Allego 2 foto-
Grazie per l'aiuto
Giovanni
Allegati
P1010330.jpg
P1010330.jpg (120.77 KiB) Visto 5910 volte
P1010329.jpg
P1010329.jpg (129.44 KiB) Visto 5910 volte

Avatar utente
Hkk.2003
Acanthurus
Messaggi: 10283
Iscritto il: 16/11/2014, 23:34
Località: Torino

Re: CIANO O ALGHE

Messaggio da Hkk.2003 » 02/08/2015, 10:33

Ciao,
Aver estratto le rocce, l'averle spazzolate ed in seguito reinserite ha dato il via ad un nuovo processo di maturazione pertanto aspettati, se pur in versione ridotta, tutta la fase di alghe filamentose, diatomee e anche qualche ciano.

Ho viso che scrivi 25° come li mantieni?

Gli altri valori degli inquinanti sono decisamente alti, quando parli di vasca sovrappopolata, cosa intendi?

Sent from my MI 2S using Tapatalk
Immagine

Facci sapere dove abiti: Geolocalizzazione Utenti DaniReef

Avatar utente
Danireef
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 19419
Iscritto il: 13/07/2011, 9:12
Località: Rimini
Contatta:

Re: CIANO O ALGHE

Messaggio da Danireef » 02/08/2015, 14:27

sonny69 ha scritto:Buongiorno Sig.Danilo,
Ciao Sonny, benvenuto tra noi
ho bisogno di un aiuto perchè ho un dubbio su quanto mi è accaduto.
Solo per farle capire i 2 negozianti dai quali mi servo da me interpellati hanno risposto
(sono sicuramente diatomee e l'altro sono sicuramente cianobatteri).
Quindi non ci capisco più niente.
I negozianti hanno visto l'acquario o hanno solo visto le sue fotografie? E nel caso quelle qui postate o anche altre? Perché potrebbero avere ragione entrambi.
Qualche giorno fa a causa di un problema di alghe (ho l'acquario decisamente sovrapopolato) ho deciso di estrarre le rocce dalla vasca e spazzolarle leggermente.
Dopo alcuni giorni nulla di particolare.
Cosa intendi per sovrappopolato?
Poi un giorno mentre davo il cibo ai pesci mi sono dimenticato di far ripartire le pompe di movimento.
Sono tornato a casa 6 ore dopo e il fondo e le rocce erano tutte ricoperte da una patina marrone.
Strano, sembra che si sia depositato del materiale che prima era in sospensione. Sono propenso a pensare che non dipenda da questo caso fortuito, sebbene questo possa essere la goccia che ha innescato il problema.
E' come se le rocce fossero state coperte UNIFORMEMENTE da una polvere marrone, che grattandola un po si elimina.
Compatibile con l'idea delle alghe diatomee
Non è una sostanza mucillagginosa.
Sulle rocce dopo alcune ore di illuminazione di formano delle bollicine d'aria.
Normale visto che probabilmente è ripartita la maturazione dell'acquario, oppure potrebbe trattarsi di semplice evoluzione dell'acquario, in risposta ad un qualche stimolo esterno.
Acquario decisamente sovrapopolato.
100 litri netti 25 kg rocce berlinese ma con filtro biologico per resine anti PO4, un po' di cannolicchi e carbone attivo.
Fondo di sabbia 1 centimetro.
Schiumatorio Deltec MCE400 Illuminazione plafoniera Marxspect Razor 180W
NO2 assenti NO3 20 PO4 0,30 Kh 9 Salinità 1023 Temperatura 25.5
Somministro 1 ml di vodka al giorno.
Acqua autoprodotta da impianto osmosi a 3 stadi.
I pesci al momento non sembrano risentire del problema ma i 2 coralli che ho sono chiusi completamente.
confesso di non aver mai misurato i silicati e non ho post osmosi con resine antisilicati.
2 pompe di movimento da 2500 litri/h cad (una più in profondità ed una vicina alla superficie)
Allego 2 foto-
Grazie per l'aiuto
Giovanni
nitrati molto alti, ed anche i fosfati, compatibili con la vita dei pesci ma non con quella dei coralli, dove siamo al limite. Con questi valori è abbastanza normale anche la comparsa di cianobatteri o altro. La vodka secondo me può anche accantonarla, a meno di seguirne l'evoluzione ed il dosaggio in base ai valori misurati, meglio a questo punto dotarsi di un filtro a biopellets che in un certo senso si autodosano.
Le resine antipo4 stanno lavorando poco, o male, o sono esauste, altrimenti non dovresti avere 0,3.

Hai una foto d'insieme dell'acquario?

Avatar utente
andrewcs
Calloplesiops
Calloplesiops
Messaggi: 755
Iscritto il: 12/03/2014, 20:27

Re: CIANO O ALGHE

Messaggio da andrewcs » 02/08/2015, 14:45

Ma la vodka perché nn la bevi anziché metterla in acquario?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

sonny69
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 140
Iscritto il: 02/08/2015, 9:00

Re: CIANO O ALGHE

Messaggio da sonny69 » 02/08/2015, 16:19

Aggiornamento ad oggi.
Ieri sera ho fatto un cambio d'acqua del 15% ed ho inserito nel filtro un mix di carbone e zeolite.
Oggi alghe o ciano (non ancora definito cosa siano) scomparse al 60% e fosfati andati da 0,30 a 1.
Acqua molto più cristallina.
Sono al 4 giorno di buio (funzionano solo i led blu a bassissima luminosità).
Mi affretto ad inserire nuove resine anti PO4.
Ultima modifica di sonny69 il 02/08/2015, 17:01, modificato 1 volta in totale.

sonny69
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 140
Iscritto il: 02/08/2015, 9:00

Re: CIANO O ALGHE

Messaggio da sonny69 » 02/08/2015, 17:00

Danireef ha scritto:
sonny69 ha scritto:Buongiorno Sig.Danilo,
Ciao Sonny, benvenuto tra noi
ho bisogno di un aiuto perchè ho un dubbio su quanto mi è accaduto.
Solo per farle capire i 2 negozianti dai quali mi servo da me interpellati hanno risposto
(sono sicuramente diatomee e l'altro sono sicuramente cianobatteri).
Quindi non ci capisco più niente.
I negozianti hanno visto l'acquario o hanno solo visto le sue fotografie? E nel caso quelle qui postate o anche altre? Perché potrebbero avere ragione entrambi.
Qualche giorno fa a causa di un problema di alghe (ho l'acquario decisamente sovrapopolato) ho deciso di estrarre le rocce dalla vasca e spazzolarle leggermente.
Dopo alcuni giorni nulla di particolare.
Cosa intendi per sovrappopolato?
Poi un giorno mentre davo il cibo ai pesci mi sono dimenticato di far ripartire le pompe di movimento.
Sono tornato a casa 6 ore dopo e il fondo e le rocce erano tutte ricoperte da una patina marrone.
Strano, sembra che si sia depositato del materiale che prima era in sospensione. Sono propenso a pensare che non dipenda da questo caso fortuito, sebbene questo possa essere la goccia che ha innescato il problema.
E' come se le rocce fossero state coperte UNIFORMEMENTE da una polvere marrone, che grattandola un po si elimina.
Compatibile con l'idea delle alghe diatomee
Non è una sostanza mucillagginosa.
Sulle rocce dopo alcune ore di illuminazione di formano delle bollicine d'aria.
Normale visto che probabilmente è ripartita la maturazione dell'acquario, oppure potrebbe trattarsi di semplice evoluzione dell'acquario, in risposta ad un qualche stimolo esterno.
Acquario decisamente sovrapopolato.
100 litri netti 25 kg rocce berlinese ma con filtro biologico per resine anti PO4, un po' di cannolicchi e carbone attivo.
Fondo di sabbia 1 centimetro.
Schiumatorio Deltec MCE400 Illuminazione plafoniera Marxspect Razor 180W
NO2 assenti NO3 20 PO4 0,30 Kh 9 Salinità 1023 Temperatura 25.5
Somministro 1 ml di vodka al giorno.
Acqua autoprodotta da impianto osmosi a 3 stadi.
I pesci al momento non sembrano risentire del problema ma i 2 coralli che ho sono chiusi completamente.
confesso di non aver mai misurato i silicati e non ho post osmosi con resine antisilicati.
2 pompe di movimento da 2500 litri/h cad (una più in profondità ed una vicina alla superficie)
Allego 2 foto-
Grazie per l'aiuto
Giovanni
nitrati molto alti, ed anche i fosfati, compatibili con la vita dei pesci ma non con quella dei coralli, dove siamo al limite. Con questi valori è abbastanza normale anche la comparsa di cianobatteri o altro. La vodka secondo me può anche accantonarla, a meno di seguirne l'evoluzione ed il dosaggio in base ai valori misurati, meglio a questo punto dotarsi di un filtro a biopellets che in un certo senso si autodosano.
Le resine antipo4 stanno lavorando poco, o male, o sono esauste, altrimenti non dovresti avere 0,3.

Hai una foto d'insieme dell'acquario?
Grazie per la risposta.
Aggiornamento ad oggi.
Ieri sera ho fatto un cambio d'acqua del 15% ed ho inserito nel filtro un mix di carbone e zeolite.
Oggi alghe o ciano (non ancora definito cosa siano) scomparse al 60% e fosfati andati da 0,30 a 1.
Acqua molto più cristallina.
Sono al 4 giorno di buio (funzionano solo i led blu a bassissima luminosità).
Mi affretto ad inserire nuove resine anti PO4.
Ho anche una domanda da farle circa il filtro a biopellet proposto di cui non conoscevo l'esistenza.
Ho letto sul sito l'articolo che ne parla.
Io utilizzo la vodka per stimolare l'attività di quei battaeri anaerobi che possono utilizzare NO3 e PO4 come nutrienti rilascianzo azoto.
Le uniche zone anossiche che ho in acquario sono le "profondità" delle roccie vive, sulle quale vedevo formarsi le classiche bollicine, indice
dell'attività batterica in parola.
Il filtro a biopellet utilizza sempre il carbonio per stimolare la crescità dei batteri anaerobi, però non è un ambiente anossico.
Quindi come fanno a proliferare questi batteri al suo interno?
Grazie
Un saluto

Avatar utente
Hkk.2003
Acanthurus
Messaggi: 10283
Iscritto il: 16/11/2014, 23:34
Località: Torino

Re: CIANO O ALGHE

Messaggio da Hkk.2003 » 02/08/2015, 19:08

Ciao sonny,
I biopellet offrono una fonte di carbonio, più performante della vodka, da utilizzarsi in un filtro a letto fluido.

Per quanto riguarda la tua vasca, puoi completare la descrizione elencando la (sovra) popolazione e inserendo una foto d'insieme della vasca è della tecnica?

L'acqua di osmosi per il rabbocco, la compri o la produci?

Come mantieni la tempera?

Da quanto hai detto, secondo me la salinità della vasca è bassa, come gestisci i cambi? Quanto e ogni quanto?

A valori direi che hai poco movimento in vasca, ad occhio noti zone poco movimentate?

Sent from my MI 2S using Tapatalk
Immagine

Facci sapere dove abiti: Geolocalizzazione Utenti DaniReef

sonny69
Centropyge
Centropyge
Messaggi: 140
Iscritto il: 02/08/2015, 9:00

Re: CIANO O ALGHE

Messaggio da sonny69 » 02/08/2015, 20:21

Hkk.2003 ha scritto:Ciao sonny,
I biopellet offrono una fonte di carbonio, più performante della vodka, da utilizzarsi in un filtro a letto fluido.

Per quanto riguarda la tua vasca, puoi completare la descrizione elencando la (sovra) popolazione e inserendo una foto d'insieme della vasca è della tecnica?

L'acqua di osmosi per il rabbocco, la compri o la produci?

Come mantieni la tempera?

Da quanto hai detto, secondo me la salinità della vasca è bassa, come gestisci i cambi? Quanto e ogni quanto?

A valori direi che hai poco movimento in vasca, ad occhio noti zone poco movimentate?

Sent from my MI 2S using Tapatalk
Grazie per il tuo intervento.
Domani posto la foto.
Però mentre capisco il principio biologico di funzionamento del metodo vodka, non capisco il principio del filtro biopellet
L'acqua d'osmosi la produco io.
La temperatura è mantenuta sempre tra 25 e 26 perchè il locale è climatizzato (anche in questo periodo di caldo anomalo).
La salinità è sempre sui 1023, è bassa?
Per i cambi mi regolo controllando nitrati e fosfati, quando si alzano oltremisura effettuo il cambio (di norma 10% a settimana).

Avatar utente
Hkk.2003
Acanthurus
Messaggi: 10283
Iscritto il: 16/11/2014, 23:34
Località: Torino

Re: CIANO O ALGHE

Messaggio da Hkk.2003 » 03/08/2015, 0:07

Per la densità come la misuri? Se usi il rifrattometro ottico dotato di atc, usa la scala di destra, quella in ‰.
Di norma dovresti rimanere sul 35‰, ad occhio tu sarai intorno al 33‰, quindi magari al prossimo cambio metti un briciolo in più di sale e in 4 o 5 cambi porta la densità a 35‰.

Oltre alle foto posta anche l'elenco degli animali contenuti in vasca.
Non sei l'unico ad avere una vasca sovrappopolata, magari verrai anche ripreso, ma senza conoscere la reale capacità inquinante della tua vasca, sarà difficile aiutarti!

Sent from my MI 2S using Tapatalk
Immagine

Facci sapere dove abiti: Geolocalizzazione Utenti DaniReef

Avatar utente
Hkk.2003
Acanthurus
Messaggi: 10283
Iscritto il: 16/11/2014, 23:34
Località: Torino

Re: CIANO O ALGHE

Messaggio da Hkk.2003 » 03/08/2015, 0:11

andrewcs ha scritto:Ma la vodka perché nn la bevi anziché metterla in acquario?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
In Realtà il metodo vodka mi ha intrigato parecchio e sono stato a lungo tentato di sperimentarlo. Ho desistito solo perché conoscendomi non avrei la costanza di portarlo avanti come si deve.....
Avevo adocchiato il metodo vodka e non ad esempio il fruttosio perché con il primo avrei potuto fare ogni sera in brindisi con la mia vasca, mentre con il secondo che ci avrei fatto??

Poi la vodka in casa mia c'è sempre (soprattutto per cucina) mentre il fruttosio non saprei nemmeno dove reperirlo ;)

Sent from my MI 2S using Tapatalk
Immagine

Facci sapere dove abiti: Geolocalizzazione Utenti DaniReef

Rispondi

Torna a “Danilo Ronchi "DaniReef" Risponde”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti